Tre trucchi di ecommerce da copiare

Sono diversi mesi che non scrivo su questo blog che ho iniziato con intenzioni bellicose, ma poi e’ passato molto in secondo (direi anche decimo) piano.

Ma ho dei progetti di ecommerce e quindi non escludo di tornare a scriverci in maniera piu’ intensa prossimamente.

Oggi ho deciso comunque di scrivere questo articolo proprio “cotto e mangiato” per una cosa interessante che mi e’ successa.

Ho comprato un prodotto proprio perche’ mi ha convinto il suo funnel e alcuni trucchi di ecommerce che ora vedremo insieme.

Non pensavo di comprare il prodotto, non lo conoscevo, ma gli ho dato $13 molto volentieri.

Vediamo insieme, step-by-step come mi hanno portato a comprare.

Inizia con l’annuncio su Facebook

Ero là che cazzeggiavo un po’ su Facebook e mi appare questo annuncio nel newsfeed:

Sulle prima non ho capito cosa fosse, anzi pensavo fosse uno scherzo, qualcosa per fare linkbait.

Ma siccome ultimamente sono un po’ interessato alla cura dei denti, il titolo “How does «The Dirt» Make Teeth Whiter?” mi ha incuriosito.

Il prodotto The Dirt è una polvere naturale da usare al posto del dentifricio che sembra aiutare la re-mineralizzazione dei denti (e relativo sbiancamento).

Cosi ho iniziato a seguire il filmato e l’ho trovato abbastanza convincente da cliccare su “Learn More” per andare a vedere cosa offrivano.

Trucco 1: popup di optin con sconto 10%

Appena arrivato alla pagina di destinazione (un ecommerce fatto con Shopify) dopo pochi secondi mi appare questo popup:

Perfetto!

Dovrebbe essere obbligatorio su tutti gli ecommerce: popup con coupon di sconto 10% se metti l’email.

Cosi loro si prendono la mia email e io ho fatto un passo ulteriore verso l’acquisto (ho lo sconto!).

Faccio optin e guardo le diverse opzioni. E vedo il secondo trucco di ecommerce.

Trucco 2: 3 x 2 come opzione immediata

Se guardi il secondo menu a discesa di questa pagina (il primo serve per selezionare la confezione: grande, media, piccola) vedi che dice: “Buy 2 get 1 Free!”:

Non avevo intenzione di acquistare 3 confezioni, perché non ero neanche sicuro di acquistarne una, ma obiettivamente, se fossi stato già più avanti nel processo di acquisto, avere un upsell così facile e pratico, avrebbe probabilmente funzionato.

Comunque poi ho acquistato (usando il codice sconto che mi hanno mandato per email) perché il prodotto è curioso e il rischio è limitato.

Ti voglio ancora mostrare un ultimo simpatico trucco di ecommerce. Riguarda la moderazione del “buyer remorse” ovvero il timore che ti prende dopo che hai acquistato (specialmente online).

E’ essenziale rassicurare il cliente che tutto è andato bene e quest’azienda ha usato un piccolo simpatico trucco che raccomando a chiunque abbia un ecommerce.

Trucco 3: mappa che mostra il mio indirizzo

Ecco la pagina di conferma a cui sono arrivato dopo aver pagato (con Paypal, altra comodità):

Sembra una piccola cosa e anche superflua, ma la vista della mia casa sulla mappa mi ha rassicurato sulla spedizione, più che solo leggere l’indirizzo.

Come hai visto sono 3 piccoli, ma interessanti trucchi di vendita online che penso qualsiasi imprenditore di ecommerce può considerare di installare.

Molto interessante a mio avviso che questi trucchi (e questo sito) siano stati realizzati direttamente con Shopify e non con un sito programmato ad hoc (quindi con tempi incerti e costi rilevanti).

Ho realizzato (in circa 1 ora) un sito con Shopify per un amico ed è veramente facile e veloce: sicuramente una soluzione da considerare anche solo per testare velocemente un’idea di ecommerce.

15 pensieri riguardo “Tre trucchi di ecommerce da copiare”

  1. Credo che queste informazioni possono essere utili strategicamente sia per un ecommerce che per altre modalità di vendita Online. Il terzo punto sicuramente è quello che è in un qualche modo nuovo ( sicuramente la tecnologia ci da una mano ) in quanto far apparire l’esatto indirizzo localizzato come una ricerca su google maps devo dire che è la prima volta che lo vedo .

    Inoltre questo funnel di ecommerce è molto interessante , sia a livello di Facebook Ads che poi nel processo di invogliare l’acquisto e poi rassenerare l’animo dopo l’acquisto.

  2. Ottimo articolo, “cotto è mangiato” come dovrebbero essere tutti i blog di marketing e simili. Niente minestre allungate, 10.000 parole per fare SEO e poi alla fine un concetto banale.

    Le tue email giornaliere sono uno spettacolo proprio per questo Marco.

    Idea :perché non copiincolli le email in un blog tipo Medium ? A volte manca la possibilità di dare un feedback, un interazione, una domanda.

    O forse è proprio questo il segreto ?

    1. No, no, e’ una cosa che ho in mente di fare, ma ho iniziato il primo dicembre e ci sono state le vacanze di mezzo. In gennaio sviluppero’ la cosa. Pensavo di usare la mia pagina Facebook per dare la possibilita’ di commentare, ma volevo lasciarla per le attivita’ in inglese che iniziero’. Ma magari si puo’ iniziare con l’italiano ugualmente (ha gia’ un po’ di fan). E usare le email su un blog (magari Medium o Pulse).

  3. Ormai sono una fan, seguace delle mail, con crisi di astinenza quando tardano ad arrivare. Marco con le tue dritte, i tuoi suggerimenti, le tue considerazioni offri l’opportunità di ampliare modi di vedere a volte sbagliati oppure obsoleti. Io personalmente ho apprezzato molto tutte le tue mail. in ognuna ci trovo argomenti utili da applicare anche alla vita quotidiana.

  4. Bella sia l’email che l’articolo.
    La pop-up con 10% di sconto io non la coglierei perché secondo me 10% è troppo poco (è anche vero che non sono in target) però è sicuramente un’ottima idea. Anche il terzo trucco non è male. Sai come si può implementare?

    1. Mi sono informato: il TERZO trucco e’ una funzionalita’ che e’ gia’ presente in molti temi di Shopify (anche gratuiti).
      Il PRIMO e’ gestito con un tool/plugin e il SECONDO, guardando il codice della pagina, secondo me e’ fatto “a mano”.

  5. Sei talmente ammaliante che mi hai fatto tornare la voglia di aprire un ecommerce! 😀
    Sei mitico!!! 😀
    Grazie per gli spunti, quando aprirò l’ecommerce ne terrò conto! 😉
    1abbraccio
    Josè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *